Venerdì 17: idee per una lezione di italiano per stranieri

Data di pubblicazione: 13 Set 2021

Chi ha paura di venerdì 17? Che siate o no superstiziosi, venerdì 17 resta un’ottima occasione per presentare ai nostri studenti stranieri il tema delle superstizioni e fare un po’ di intercultura. Sì, perché questa giornata tradizionalmente considerata come sfortunata è tipicamente italiana e raccontare alcuni aneddoti sulle superstizioni italiane li renderà curiosi e ricettivi verso la nostra cultura…  Provare per credere!

Per offrirvi qualche idea, ho raccolto alcune delle attività che spesso propongo in classe con i miei studenti e che riscontrano da sempre un buon successo e interesse. Eccole!

Attività per livelli elementari:

  • Scrivete alla lavagna (tradizionale o digitale) “Venerdì 17” e dite ai vostri studenti che è il giorno più sfortunato in Italia. Mostrate alcune immagini che ritraggono un gatto nero, una scala, del sale rovesciato (tutte le credenze che conoscete e che sarete in grado di spiegare!) e spiegate la loro storia. Invitate poi ogni studente alla lavagna per disegnare la credenza popolare considerata sfortunata nel proprio Paese: toccherà ai compagni indovinarla e dare una spiegazione!
  • Spiegate ai vostri studenti che venerdì 17 è una giornata sfortunata e chiedete loro se conoscono i gesti che gli italiani considerano “porta sfortuna” e “portafortuna”. Quanti riescono a indovinarne? Quali sono presenti anche nella loro cultura? Loro li usano? 

Attività per livelli intermedi:

  • Spiegate agli studenti che venerdì 17 in Italia è considerato un giorno sfortunato (trovate qui le motivazioni che giustificano questa credenza). Chiedete agli studenti se esiste nel loro Paese un giorno sfortunato e chiedete loro di trovare l’origine di questa credenza e spiegarla ai compagni. Fate lavorare insieme, se presenti, gli studenti che provengono dallo stesso Paese;
  • Chiedete ai vostri studenti di svolgere un’attività di produzione scritta descrivendo la giornata sfortunata di un personaggio di loro invenzione e poi mimate insieme i gesti scaramantici per scongiurare la sfortuna!
  • Chiedete ai vostri studenti se hanno un oggetto portafortuna, perché l’hanno scelto e quando lo hanno utilizzato l’ultima volta. Ha funzionato?
  • In cerchio, stimolate la produzione orale dei vostri studenti chiedendo loro di narrare l’evento più sfortunato mai accaduto loro!

Queste sono solo alcune delle attività che mi piace proporre in classe in occasione della giornata di venerdì 17. E voi, quale attività proporrete? 

illustrazione matita

Articoli correlati

Come aiutare lo studente insicuro a parlare?

Come aiutare lo studente insicuro a parlare?

A prima vista può sembrare uno studente capace e sicuro di sé ma quando proponiamo attività di produzione orale o conversazione si blocca e non riesce a partecipare come vorrebbe…

Come aiutare lo studente insicuro a parlare? Ve ne parlo nel mio blog post di oggi!

Se ti sono stata di aiuto offrimi un caffè 🙂

Giada Aramu

Giada Aramu

Mi presento: mi chiamo Giada e insegno italiano per stranieri (con passione!) dal 2010. Nel 2019 ho creato un blog dedicato a questo meraviglioso lavoro e, da allora, investo a profusione energia, esperienza e creatività per regalarti le mie idee e aiutarti a organizzare il tuo lavoro in aula. Leggi di più

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *