Zona rossa, arancione e gialla: usiamo i decreti per fare esercizio con i modali

Oggi vi propongo un esercizio che ha avuto un valore sociale e comunitario, oltre che linguistico. Sì, perché il susseguirsi di Decreti ha generato nei miei alunni confusione: incertezze e domande alle quali abbiamo scelto di rispondere insieme, anche grazie all’aiuto dei modali.

Ecco allora un’attività semplice che ho proposto in classe e che potrete sfruttare anche voi fin da subito. 

Continue reading “Zona rossa, arancione e gialla: usiamo i decreti per fare esercizio con i modali”

Consigli per insegnare nelle classi ad abilità differenziate

Benvenuti nella vostra nuova classe di italiano per stranieri. Seduti ai loro banchi potete vedere: Joao, portoghese, neo iscritto al corso e appena giunto nel nostro Paese; Pablo, spagnolo, frequentante da sei mesi ma in Italia da un anno; Jacques, belga, iscritto al corso da un anno ma poco costante nella frequenza; Paul, britannico, appena iscritto al corso e giunto in Italia da una settimana per lavoro e, in ultimo, Luo, studente cinese iscritto all’Università per un progetto di scambio interculturale… 

Alzi la mano a chi è capitato di trovare davanti a sé una classe multiculturale e multilivello… E la tenga alzata chi ha provato sconforto! 

Continue reading “Consigli per insegnare nelle classi ad abilità differenziate”

Esercizio sul futuro semplice: progettiamo un viaggio!

In questo periodo storico in cui è proibito spostarsi liberamente all’interno e fuori dal proprio Paese, parlare di viaggi sembra, ed effettivamente è, utopistico. Se lo spostamento fisico non è permesso, nulla vieta di viaggiare almeno con la fantasia sognando di non avere limiti né imposizioni. Per praticare il futuro semplice con i miei studenti e permettere loro di sognare un po’, ho portato in classe questa attività semplice ma efficace, perfetta per tutte le tipologie di studenti. Vediamola insieme!

Continue reading “Esercizio sul futuro semplice: progettiamo un viaggio!”

Edmodo e Classroom a confronto a lezione di italiano per stranieri

Edmodo vs. ClassroomEdmodo, Classroom, WeSchool, Didattica a Distanza, Didattica Digitale, Didattica Digitale Integrale… Quante definizioni e metodologie abbiamo conosciuto e utilizzato in questi mesi!

Tutti noi docenti di lingua italiana e straniera ci siamo avvicinati, per necessità e obbligo, alla Didattica Digitale con una certa velocità (e variabile) dimestichezza. Anche io, pur avendo sempre lavorato in presenza in classi popolate da adolescenti, ho dovuto inaugurare l’insegnamento in ambiente digitale a marzo 2020 e qualcosa per fortuna l’ho imparata. Dalla mia esperienza nasce questo articolo su Edmodo e Classroom, due delle piattaforme didattiche più usate nell’insegnamento delle lingue.

Continue reading “Edmodo e Classroom a confronto a lezione di italiano per stranieri”

Insegnare la grammatica: spiegare ci e ne a studenti stranieri

woman in gray tank top shouting

L’articolo della scorsa settimana dedicato agli argomenti grammaticali più odiati dagli studenti stranieri ha avuto un grandissimo successo e, a seguito della lettura di quel post, tanti mi hanno chiesto di dedicare il nuovo articolo del lunedì a un altro tema grammaticale scottante che ci fa disperare e sudare sette camicie (la ragazza in copertina ne sa qualcosa!): la spiegazione dei pronomi “ci” e “ne”

Come affrontare questi pronomi a lezione? Quanto tempo dedicare alla spiegazione e agli esercizi per facilitarne l’apprendimento? Armiamoci di coraggio, pazienza e vediamo insieme come aiutare i nostri studenti senza impazzire! 

Continue reading “Insegnare la grammatica: spiegare ci e ne a studenti stranieri”

Insegnare la grammatica: gli argomenti che i nostri studenti odiano

woman leaning on table
Photo by Andrea Piacquadio on Pexels.com

Facendo questo lavoro da undici anni, ormai so quando è nell’aria quell’argomento o quegli argomenti grammaticali che gli studenti stranieri odiano. Pur non sentendolo dire apertamente, è sufficiente stare in classe con loro per comprendere quando un argomento grammaticale non è apprezzato: l’atmosfera della classe è densa di sconforto e nervosismo, in sottofondo si sentono sbuffi e sospiri e mai come in questa lezione gli studenti consultano l’orologio appeso in classe. Nella loro mente c’è un unico e solo pensiero: “Non lo capirò mai!”.

Ma quali sono questi maledetti argomenti grammaticali che tanto spaventano e annoiano i nostri studenti? E soprattutto, come possiamo risolvere il problema

Continue reading “Insegnare la grammatica: gli argomenti che i nostri studenti odiano”

I miei articoli più letti del 2020

Cari colleghi, eccoci giunti alla fine di questo anno solare: un anno difficile che ha trasformato le nostre abitudini, stravolto il nostro modo di essere docenti in classe e avviato riflessioni importanti, quasi rivoluzionarie. Personalmente, quest’anno ha aperto molte strade nella mia pratica didattica e la diminuzione di input esterni e spostamenti mi ha portata a dedicare più tempo alla riflessione didattica e alla scrittura di questo blog, da anni un mio sogno nel cassetto…

Continue reading “I miei articoli più letti del 2020”

Dettato di italiano con caccia all’errore per migliorare ortografia e fonetica

Nonostante al giorno d’oggi proporre un dettato in classe suoni spesso anacronistico, i vantaggi di questo tipo di esercitazione sono innegabili. L’attività del dettato, infatti, ha in sé una duplice funzione, sia ortografica che fonetica: due caratteristiche necessarie e utilissime, soprattutto per i livelli più bassi di competenza linguistica. Come possiamo proporlo ai nostri studenti senza che un sonoro lamento si levi dal fondo dell’aula?

Ecco un’idea vincente che potete mettere in pratica già da domani! 

Continue reading “Dettato di italiano con caccia all’errore per migliorare ortografia e fonetica”

Come insegnare italiano a studenti e stranieri giapponesi: dalla linguistica alla didattica

woman wearing a kimono holding umbrella

Dopo essermi dedicata la scorsa settimana agli aspetti legati all’insegnamento della lingua italiana agli apprendenti cinesi, questa settimana mi dedicherò a quegli aspetti che è bene considerare quando si insegna italiano agli studenti giapponesi. Prima di lasciarci trasportare dalle questioni linguistiche, mi piacerebbe però dedicare qualche minuto a quelle didattiche. Pronti? Seguitemi!

Continue reading “Come insegnare italiano a studenti e stranieri giapponesi: dalla linguistica alla didattica”

Manuali di italiano per stranieri recensiti da me: Nuovissimo Progetto Italiano

Cari colleghi, dopo avervi dato alcuni consigli su come trovare il manuale di italiano per stranieri perfetto (trovate qui il post di presentazione!), e avervi presentato il mio parere (positivo!) sul manuale Pro e Contro Junior, ecco in uscita per voi la mia recensione del volume Nuovissimo Progetto Italiano, edito quest’anno da Edilingua e scritto da Telis Marin, autore e direttore della casa editrice. 

Prima di iniziare, una piccola ma doverosa nota: il volume è in mio possesso da circa tre mesi ed è stato acquistato da me e oggi recensito liberamente per voi, in base alla mia personalissima esperienza di docente. Nessuna casa editrice, rappresentante, membro dell’editoria è coinvolto. 

Continue reading “Manuali di italiano per stranieri recensiti da me: Nuovissimo Progetto Italiano”