Come usare la lavagna nelle lezioni in presenza (e a distanza)

Data di pubblicazione: 28 Nov 2023

Quella che vedete in questa immagine è la lavagna che uso in classe ogni giorno e che i miei studenti delle lezioni in presenza hanno imparato a leggere e consultare durante le mie spiegazioni.

Avendo finalmente trovato, dopo anni di pasticci, una soluzione che ha reso le mie lezioni più proficue, ho pensato di presentarvi la mia soluzione con la speranza di potervi essere di aiuto o anche solo, semplicemente, di ispirazione nella ricerca della vostra soluzione ideale!

Se siete curiosi, continua a leggermi!

In quante sezioni è divisa la lavagna? 

La lavagna è divisa in tre sezioni. La parte sinistra, quella più grande, ospita la spiegazione del giorno: l’argomento che affronteremo in classe, gli esempi e gli esercizi che svolgeremo insieme. 

La parte destra è invece quella più piccola poiché divisa in due parti. Nella parte superiore, infatti, troviamo il nuovo lessico e gli argomenti appresi a lezione; mentre nella parte inferiore troveremo ciò che è necessario ripassare. Nella sezione del ripasso, ad esempio, inserisco il lessico che i miei studenti hanno sbagliato frequentemente o che hanno dimenticato, una coniugazione verbale che non è ancora stata imparata da tutti o un promemoria sull’uso corretto dell’ausiliare che risulta difficile da usare correttamente. 

Come uso la mia lavagna in classe? 

Mi piace dividere la lavagna a inizio lezione e non ho paura ad ammettere che questa organizzazione mi aiuta a mantenere chiaro il mio obiettivo didattico. Dopo aver organizzato la lavagna, inizio la spiegazione ricordandomi di segnare ciò che i miei studenti apprenderanno (nella sezione dei nuovi contenuti) e ciò che invece deve essere rivisto (nella sezione dedicata ai concetti da ripassare e che probabilmente hanno sbagliato frequentemente). Alla fine della lezione mi assicuro di aver assegnato eventuali esercizi da svolgere per la lezione seguente, sia sul nuovo argomento che su quelli già svolti in passato e che devono essere ripassati (da tutti o da alcuni studenti. A questo proposito, qualora il lavoro di ripasso sia personalizzato, mi assicuro di assegnarlo quando gli altri studenti hanno lasciato la classe. Lavorando con gli adolescenti, lavorare con cura e attenzione nel rispetto di tutti è un elemento chiave!).  

E nelle lezioni a distanza?

Se insegnate a distanza potete utilizzare la stessa organizzazione lavorando su un foglio (in formato doc, ppt o anche Canva, se preferite) in posizione orizzontale che sia diviso allo stesso modo e che potrete riempire con le informazioni utili alla vostra lezione in condivisione con i vostri studenti. Al termine della lezione ricordate sempre di inviare il file ai vostri alunni affinché abbiano sul materiale sul quale studiare o ripassare. Se necessario, assegnate del lavoro personalizzato agli studenti che necessitano fare un po’ di potenziamento! 

illustrazione matita

Articoli correlati

Un’idea per le ultime lezioni? Porta in classe gli exit tickets!

Un’idea per le ultime lezioni? Porta in classe gli exit tickets!

Gli exit tickets sono un efficace strumento di valutazione formativa (e feedback per l’insegnante) che può essere utilizzato in qualsiasi contesto educativo. Gli exit tickets (o biglietti di uscita) sono molto utili per chiedere un feedback al termine di una singola lezione o, come nel mio caso, alla fine di un intero corso! 

Se ti sono stata di aiuto offrimi un caffè 🙂

Giada Aramu

Giada Aramu

Mi presento: mi chiamo Giada e insegno italiano per stranieri (con passione!) dal 2010. Nel 2019 ho creato un blog dedicato a questo meraviglioso lavoro e, da allora, investo a profusione energia, esperienza e creatività per regalarti le mie idee e aiutarti a organizzare il tuo lavoro in aula. Leggi di più

2 Commenti

  1. Avatar

    Grazie, idea utilissima!

    Rispondi
    • Giada Aramu

      Sono contenta che ti sia piaciuta, cara! ❤️

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *