Come aiutare lo studente insicuro a parlare?

Data di pubblicazione: 29 Gen 2024

Ce n’è uno in ogni classe e, di sicuro, vi sarà già capitato di averci a che fare e doverlo, in qualche modo, gestire. 

Sto parlando dello studente che durante le esercitazioni commette pochi errori, ricorda le regole grammaticali e sintattiche e si dimostra sempre collaborativo e attento nelle attività guidate e “tradizionali”. A prima vista può sembrare uno studente capace e sicuro di sé ma quando proponiamo attività di produzione orale o conversazione si blocca e non riesce a partecipare come vorrebbe…

Come aiutare lo studente insicuro a parlare? Ve ne parlo nel mio blog post di oggi!

Il mio post di oggi nasce da una mia esigenza personale: aiutare due miei studenti a partecipare attivamente alle attività di produzione orale e durante i momenti di scambio libero e guidato che loro temono e dai quali si autoescludono pur avendo tutte le capacità per partecipare. 

Entrambi i miei studenti, infatti, commettono meno errori nelle produzioni scritte rispetto ai loro compagni di corso che, al contrario, durante le attività di produzione orale si dimostrano sempre partecipativi e collaborativi. 

Dopo aver studiato il caso e aver in parte risolto la loro difficoltà, ho creato questa piccola lista di consigli per aiutare gli studenti insicuri a partecipare attivamente alle attività di produzione orale.

I miei consigli

  • Osserviamo lo studente insicuro durante le lezioni (sia on line che in presenza) prendendo nota dei suoi punti di forza e di debolezza: nelle prove scritte quali argomenti ricorda meglio? Quali argomenti invece fatica a ricordare? Appuntiamo i punti forti e quelli deboli anche durante le sporadiche occasioni di interazione orale (durante le attività e tra pari);
  • Ora che, grazie all’osservazione in classe abbiamo scoperto quali argomenti padroneggia il nostro studente, focalizziamoci su quelli e invitiamolo a partecipare. Mostriamo al nostro studente l’ultima prova scritta svolta (un test o dei semplici esercizi assegnati per casa) e complimentiamoci sulla correttezza della prova: “Complimenti, ho visto che ricordi molto bene la differenza d’uso tra passato prossimo e imperfetto e visto che oggi faremo un’attività su questo tema vorrei che iniziassi tu la conversazione. Fate in modo, soprattutto all’inizio (per rompere il ghiaccio!), che le attività scritte e orali “vadano a braccetto” così da mantenere alta la motivazione!
  • Durante l’attività orale premiate la partecipazione del vostro studente insicuro e, a fine lezione, presentate un feedback (scritto oppure orale) che metta in risalto gli aspetti positivi che avete notato in modo da incoraggiarlo. 

 

E a voi è mai capitati di gestire uno studente insicuro ma capace? Quali strategie avete adottato? 

illustrazione matita

Articoli correlati

Se ti sono stata di aiuto offrimi un caffè 🙂

Giada Aramu

Giada Aramu

Mi presento: mi chiamo Giada e insegno italiano per stranieri (con passione!) dal 2010. Nel 2019 ho creato un blog dedicato a questo meraviglioso lavoro e, da allora, investo a profusione energia, esperienza e creatività per regalarti le mie idee e aiutarti a organizzare il tuo lavoro in aula. Leggi di più

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *