Esercizi di italiano per stranieri tratti dalla letteratura: Lessico famigliare di Natalia Ginzburg

bookcase books bookshop bookstore
Photo by Pixabay on Pexels.com

Se mi seguite da un po’ di tempo, saprete sicuramente che sono nel bel mezzo di un trasloco: un’attività che (oltre a essere noiosa, polverosa e faticosa) si sta rivelando creativamente prolifica. Solo poche settimane fa, infatti, svuotare qualche cassetto mi aveva ispirata nella creazione di un’attività per insegnare il lessico

Questa volta, l’ispirazione mi ha colpita mentre svuotavo la mia libreria: un gesto eroico (ho riempito più di ventidue scatoloni colmi di manuali, libri di testo e romanzi) che mi ha portata a stringere tra le mani un classico della letteratura italiana. Quale? “Lessico famigliare” di Natalia Ginzburg. 

Continue reading “Esercizi di italiano per stranieri tratti dalla letteratura: Lessico famigliare di Natalia Ginzburg”

Un esercizio di storytelling per studenti curiosi e fantasiosi

children sitting on brown chairs inside the classroom
Photo by Arthur Krijgsman on Pexels.com

Da qualche giorno ho aperto un mio profilo Instagram (che è ancora vuoto perché, sarò onesta, io sui social faccio proprio fatica a stare, condividere, commentare e interagire!) e per caso ho scoperto una pagina che mi ha ispirata per un esercizio di storytelling di cui vi parlerò nel mio post di oggi. 

Se avete studenti curiosi e fantasiosi, proponete loro questo esercizio di produzione orale e scritta e poi, come sempre, raccontatemi com’è andata!  

Continue reading “Un esercizio di storytelling per studenti curiosi e fantasiosi”

Indovina chi: un gioco per fare amicizia e conoscersi in classe

Se mi seguite da un po’, saprete che quest’anno ho pubblicato per Edilingua l’eBook “Attività rompighiaccio, un manuale digitale che racchiude al suo interno quindici attività didattiche utili a favorire la conoscenza reciproca tra studenti di competenza linguistica elementare. 

E, visto che la tematica della conoscenza reciproca mi appassiona da sempre, nel mio post di oggi ho deciso di proporvi un’attività semplice ma d’effetto che potrete fare in classe durante le prime lezioni in aula, quando davanti a voi avrete un gruppetto di studenti ancora sconosciuti tra loro ma pronti a mettersi in gioco! 

Continue reading “Indovina chi: un gioco per fare amicizia e conoscersi in classe”

Cosa compreresti con i soldi di Bill Gates? Un’idea divertente per esercitare il condizionale

Se anche voi, come me, amate fare attività divertenti e originali per mettere in pratica il modo condizionale, prendete foglio e penna perché il mio articolo di oggi fa decisamente per voi!  

Per proporre questa attività semplicissima non vi servirà altro che un dispositivo elettronico (pc, smartphone o tablet) collegato a internet e tutta la fantasia (e un pizzico di follia!)!

Continue reading “Cosa compreresti con i soldi di Bill Gates? Un’idea divertente per esercitare il condizionale”

Lezione di gestualità italiana con Mika: ecco qualche idea pronta all’uso per insegnare

Sabato sera, quasi completamente rintontita dall’influenza, ho potuto guardare (per la prima volta e quasi per intero) la serata dedicata alla finale dell’Eurovision e godere di uno di quei momenti che ci daranno da lavorare per una o forse due lezioni di italiano per stranieri: la lezione di gestualità italiana che i due conduttori, Pausini e Cattelan, fanno al simpatico cantante Mika.

Nello sketch (che trovate qui, qualora non lo abbiate ancora visto) i due presentatori mostrano al collega alcuni dei gesti italiani più famosi chiedendo di interpretarne il significato: un gioco che, con un pizzico di fantasia, possiamo proporre anche noi in classe ai nostri studenti raccogliendo non poche soddisfazioni… Come? Dai, seguitemi!

Continue reading “Lezione di gestualità italiana con Mika: ecco qualche idea pronta all’uso per insegnare”

Cosa succede in città? Un’attività per fare pratica con il presente, il passato e il futuro in italiano L2 e LS

Nonostante a Torino il clima sia tornato a essere decisamente autunnale, l’estate è ormai alle porte. Finalmente più liberi dalle restrizioni, le nostre belle città sono pronte a intrattenerci con incontri culturali, concerti, sagre e manifestazioni…

Insomma, gli eventi in programma sono così ricchi che non resta che proporre in classe un bell’esercizio (grammaticale) originale e utile!

Continue reading “Cosa succede in città? Un’attività per fare pratica con il presente, il passato e il futuro in italiano L2 e LS”

Fare un trasloco (di parole) per ripassare i campi semantici

Lo ammetto: il post di oggi è stato altamente influenzato dalla mia attuale situazione personale! Eh sì, come avrete intuito dal titolo, nelle ultime settimane (e nei prossimi secoli dei secoli, amen) sono stata impegnata a tentare di inscatolare una valanga di cose: vestiti invernali, oggetti che sono sopravvissuti in questi anni di permanenza nella casa attuale e che vorrei mi seguissero anche in quella futura e, soprattutto, una quantità incredibile di libri, appunti, quaderni e post it colorati (scritti e non).  

Insomma, ho fatto talmente tante scatole che, proprio mentre ne sollevavo una, ho pensato di creare un’attività didattica per ripassare i campi semantici! Siete curiosi? Dai, seguitemi! 

Continue reading “Fare un trasloco (di parole) per ripassare i campi semantici”

Fare produzione orale e scritta con i suoni in via di estinzione

Sabato 16 aprile si è tenuto il mio webinar dedicato alle attività didattiche, un’ora e mezza ricca di spunti e idee durante la quale abbiamo visto insieme come didattizzare gli slogan e spot pubblicitari, gli annunci vocali delle stazioni ferroviarie e le liste della spesa, i cortometraggi, le favole e molto altro…

I partecipanti (in diretta e in differita) hanno lasciato un feeback così positivo ed entusiasta che ho deciso di riprendere uno degli spunti presentati al webinar e farvi un regalo!

Continue reading “Fare produzione orale e scritta con i suoni in via di estinzione”

Come scacciare la tristezza a lezione

blue and orange light projeced on left hand of person
Photo by Valeria Boltneva on Pexels.com

Prima di pubblicare il mio post della settimana scorsa dedicato all’uscita del mio eBook questo blog era rimasto fermo per due settimane: una pausa che raramente mi prendo, proprio perché amo questo luogo virtuale che mi dà respiro, energia e mi restituisce affetto e calore da parte vostra. 

Gli eventi che stanno cambiando il mondo e la vita di migliaia di persone avevano messo a tacere la mia creatività, la mia speranza e il senso delle cose che faccio ogni giorno, tra cui (incredibilmente!) anche la mia voglia di fare lezione. Per giorni mi sono svegliata e alzata malvolentieri, sono entrata in classe con un profondo senso di angoscia e mi sono chiesta quale valore avesse la mia ora di lezione in un mondo in cui, in quel preciso momento, migliaia di persone stavano lasciando le loro case, i loro averi e la speranza di ritrovare tutto così come lo avevano lasciato…

Guardavo negli occhi i miei studenti cercando un indizio che mi parlasse del loro stato d’animo, mi chiedevo se fosse il caso di parlare con loro della guerra o se fosse invece più utile, per quell’ora, lasciare il mondo fuori. Fino a quando, con coraggio, ho preso una decisione…
Continue reading “Come scacciare la tristezza a lezione”

Ho scritto e pubblicato un libro!

L’immagine che vedete in apertura a questo articolo è la copertina del mio libro e, devo proprio ammetterlo, più la guardo e più mi emoziono. 

Mi emoziona pensare al processo creativo che mi ha portato a scrivere un libro di attività didattiche che rispettino il mio modo d’essere in classe e mi emoziona pensare che ogni docente possa rivolgersi alle pagine che ho scritto con fiducia e serenità per rompere il ghiaccio nelle proprie classi e organizzare prime lezioni di successo che siano piacevoli per tutti, insegnanti e studenti!

Continue reading “Ho scritto e pubblicato un libro!”