Zona rossa, arancione e gialla: usiamo i decreti per fare esercizio con i modali

Oggi vi propongo un esercizio che ha avuto un valore sociale e comunitario, oltre che linguistico. Sì, perché il susseguirsi di Decreti ha generato nei miei alunni confusione: incertezze e domande alle quali abbiamo scelto di rispondere insieme, anche grazie all’aiuto dei modali.

Ecco allora un’attività semplice che ho proposto in classe e che potrete sfruttare anche voi fin da subito. 

Per svolgere questa attività vi servirà un articolo giornalistico (o l’ultimo Decreto, se volete addentrarvi nel registro linguistico legislativo) pubblicato nella vostra regione. Potete scegliere voi il testo oppure potete chiedere agli studenti di scegliere quello che preferiscono da un quotidiano on line che consultano frequentemente. 

Dopo aver scelto l’articolo (o aver condiviso con loro il Decreto), scrivete alla lavagna (virtuale, se siete on line) i tre verbi modali alla prima persona: “voglio”, “posso”, “devo” e chiedete ai vostri studenti se ricordano la coniugazione completa e il significato di ciascun verbo. 

Di seguito, chiedete loro di formulare delle frasi partendo dai tre verbi suggeriti. Fornite voi il primo esempio: 

“Voglio bere un caffè al bar con un amico ma posso prenderlo solo da asporto”  

Ovviamente, gli studenti potranno scegliere quali verbi utilizzare (tutti e tre oppure solo alcuni). 

Quando avranno formulato le frasi, spostate l’attenzione sul loro Paese di provenienza e chiedete loro di condividere con i compagni di corso quali siano i divieti e le concessioni che i loro coetanei o, in generale gli abitanti di ogni fascia di età, sono tenuti a rispettare. Fate utilizzare loro i pronomi personali soggetto corretti e create insieme una mappa che potrete guardare insieme in futuro (senza alcuna nostalgia!). 

 

Published by

One thought on “Zona rossa, arancione e gialla: usiamo i decreti per fare esercizio con i modali

Rispondi